Aggiornamento… anzi no!

Tornato da Marrakesh con la scimmia di ciclismo, dopo aver incontrato Marcel Kittel a Girona (!), mi avvio alle prime luci dell’alba verso l’ufficio con l’idea di scrivere un bell’aggiornamento… e invece brilla 😛

I criceti di CQ sono in sciopero, e l’ultimo aggiornamento risale al 14/2, quindi per uscire con il nuovo articolo con i punti aggiornati toccherà aspettare ancora qualche giorno.

nibali

Nel frattempo, anche se le corse importanti sono ancora lontanucce, si corre in Medio Oriente, si corre nella penisola iberica, e si comincia a correre anche in Italia. Le gare affollano il calendario, a dirla tutta, quel che per ora manca sono le “performance memorabili”. E’ vero, i big continuano a farsi vedere: Kristoff si conferma in formissima per le classiche in arrivo, e sbaraglia la concorrenza nelle volate in Oman e si porta a casa ben 2 tappe (+3 in Qatar… niente male il ragazzo :P) e fa sfoggio di una condizione già invidiabile. Fra i suoi diretti rivali, solo Cancellara sembra essere allo stesso livello di forma: Sagan si nasconde ancora, Degenkolb è fuori causa… Lo aspetteranno tutti al varco, ma non sarà facile finire con le ruote davanti alle sue a marzo/aprile.

In terra di Spagna, alla Vuelta a Andalucia Ruta Ciclista Del Sol, italiani protagonisti: Bennati e Gatto si portano a casa la prima e la terza tappa rispettivamente, degradando all’istante la corsa da UCI 2.1 a UCI corsa per vecchie glorie. Scherzi a parte, bravi loro e buon segno per quanto riguarda la forma dei gregari di Contador e Sagan per le gare che verranno. Vittoria finale ad Alejandro Valvelrde (non proprio una sorpresa), che fa vedere un ottimo stato di forma salendo in salita col rapportone (macinava sul 53 davanti quasi tutte le salite..!). Il livello della corsa era bassino, ma lui sempre primo vuol finire…
Fra i protagonisti anche Vincenzo Nibali, che (contrariamente alle sue abitudini negli ultimi anni) si mette in evidenza già a inizio stagione: vince sulla montagna verde e si porta a casa la generale in Oman – il Giro e’ lontano ma già nei pensieri del messinese.

Fra i rimandati ad alter corse, Richi Porte che, dopo un inizio incoraggiante dalle sue parti non si e’ molto visto in Oman, e Mikel Landa: a causa di motivi di salute, slitta ancora il suo esordio stagionale, mentre i suoi avversarsi per il Giro mettono già km nelle gambe.

Nota finale dedicate al bel Laigueglia, vinto da Fedi: gara di inizio stagione, e di stampo “fuffistico”, sì, ma data la startlist si è vista corsa vera, e forse uno dei finali più appassionanti fin ora – di seguito il video, per chi avesse la curiosità…

Trofeo Laigueglia su Youtube

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s