Il canto del Fagiano

Un aggiornamento sulle classifiche di Rivals, l’ornitologia, il ciclismo e altre cose a caso.

 

maxresdefault
https://www.youtube.com/watch?v=esv0ioLPcRQ

Ebbene sì, il Fagiano arruffa le ali, gonfia il petto ed intona il suo inconfondibile canto:

1
BIGS

L’armata di Wedra domina le classifiche – e gli altri in fila ad inseguire. Il divario fra i Big è di oltre cento punti sul pluricampione Dopino: entrambe le squadre possono contare sui punti del giovane fenomeno Egan ‘la Bestia’ Bernal (6° al TDU, vincitore del titolo nazionale a crono e vincitore della Colombia Oro y Paz, dove si è affermato contro avversari più quotati come Quintana, Uran e Henao), metre a fare la differenza sono i punti conquistati per Wedra da Caleb Ewan, vincitore della 33esima edizione della Clasica de Almeria, battendo Danny Van Poppel del team Dopino.

Colombia Oro Y Paz 2018
Alla Colombia Oro y Paz si è corso perennemente circondati da due ali di folla

Marc Soler sempre di Wedra porta a casa un ottimo 3° posto alla Vuelta a Andalucia Ruta Ciclista Del Sol, mentre al Tour of Oman lo scontro fra le due corazzate fantaciclistiche vede Lutsenko (incredibilmente) vincitore in generale, per la gioia e tripudio di Wedra, davanti a ‘Superman’ Miguel Angel Lopez in forza ad entrambi. Chiude invece 4° in generale Jesus Herrada, campione spagnolo in carica e fresco di passaggio alla Cofidis, felice intuizione di Franek.

…Insomma, una lotta senza quartiere, fin qui senza esclusione di colpi.

E mentre davanti se le danno di santa ragione, gli altri che fanno? Stanno a guardare? Certochennò, se le danno a loro volta! comardo e TeamSparviero sono un po’ attardati rispetto al passo da record tenuto dai primi 2, ma non sono per niente fermi. comardo, in particolare, può contare anche lui sui punti de ‘la Bestia’ e di un altro protagonista della Oro y Paz: ‘el Tamarro’ Nando Gaviria – che ha dominato nelle volate. Il TeamSparviero ‘el BotVero’ invece è rimasto più o meno dove lo avevamo lasciato neglia aggiornamenti precedenti, forte soprattutto dei punti conquistati in Australia.

Cycling: 1st Colombia Oro y Paz 2018 / Stage 3

Si è corsa anche la Volta ao Algarve em Bicicleta, priva di risultati di rilievo per i nostri omini ma in cui si è confermato, con 2 vittorie di tappa e della generale (sul compagno di squadra Thomas) di Michał Kwiatkowski, il dominio Sky in questo inizio di stagione. Gli inglesi non sembrano affatto essersi fatti condizionare dal ‘caso Ventolin’, anzi, si sono presentati ai nastri di partenza della stagione già in forma smagliante. Chissà cosa ne pensa Eugenio..?

Cattura
FUFFINI

Cambia il campionato, ma non cambia la musica: primo ‘el Fagiano’ Wido, secondo ‘el Ventolinio’ Franek, e gli altri tutti in fila.

Peppino ‘el Gnegnegne’ Disagiato ramazza punti con Hugo Hofstetter, francese&cofidino classe 1994, bravo a piazzarsi alla Clasica de Almeria (quarto) ed in due arrivi alla Volta ao Algarve (3° e 7° nella prima e quarta tappa). Grazie al transalpino, il rookie tiene viva la lotta per l’ambito Cucchiaio di Legno, trofeo che spetta di diritto all’ultimo dei fuffini, riuscendo a tenersi a soli 10 punti di distanza da Federico, vero specialista e plurivincitore del trofeo. Più avanti, troviamo il team komardo de ‘el Die Hard’ Bernardo, che stenta un po’ ad ingranare ma può contare sul solido apporto di Timothy Dupont. Il fuffino belga, che già si era fatto vedere piazzandosi in ben 3 tappe alla Etoile de Besseges, si è messo in mostra anche alla Clasica de Almeria chiudendo sul gradino più basso del podio, ed alla Volta ao Algarve con 2 piazzamenti nei 10.

7626_almeria
Clasica de Almeria

Solo due squadre sono sopra i 200, ed una sfiora già i 300: Ventolinio e Wido sembrano avere un altro passo. La compagine lettone di Fuffranek è spinta soprattutto dai risultati di Ruben Guerreiro (proprio lui!). Il portoghese della Trek Segafredo, che già aveva brillato in Australia – chiudendo al 9° posto in generale il TDU ed al 4° (con due secondi posti) l’Harald Sun Tour, centra il secondo posto nella 5a tappa della Volta ao Algarve, dietro solo a Kwiatkowski, dominatore della corsa. Guida la classifica dei Fuffini la compagine di Wido, in cui molti corridori sono già andati a punti, ed in cui spiccano due corrdori francesi, Rudy Molard e Cristophe Laporte – entrambi profeti in patria.

Chiudo proponendo un breve video su una bicicletta molto particolare, la prima ‘monocorona’ in uso nel ciclismo professionistico:

One thought on “Il canto del Fagiano

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s